GUASTI E PRECAUZIONI - PREVISIONE
Non sempre tutto funziona a dovere, molto spesso a causa dell'impianto troppo vecchio (che non risponde più alle norme di sicurezza), mancanza della linea di terra e dell'interruttore differenziale, della vetustà di alcuni elettrodomestici, della troppa confidenza a fare alcuni lavori coi quali ci poniamo in situazioni di estremo pericolo.

vecchio impianto con fili esposti vecchio elettrodomestico

GUASTI E PRECAUZIONI - PREVENZIONE
Ormai da molti anni le leggi impongono che tutti gli impianti elettrici, anche quelli in case molto vecchie, siano realizzati secondo le norme sulla regola dell'arte (L. 186/68) e secondo le norme sulla sicurezza degli impianti (L. 46/90). Quindi prima regola di prevenzione è quella di soddisfare le norme legislative.

Impianto elettrico

In caso di guasti (un elettrodomestico rotto, un'apparecchiatura che funziona male, una presa di corrente difettosa): non improvvisate mai, ma chiamate un elettricista.

Controllate che l'impianto di casa sia provvisto di linea di terra e che sia installato l'interruttore differenziale: è una protezione irrinunciabile e imposta dalla legge.

Verificate che i materiali di isolamento siano sempre integri: spine lesionate, coperchi rotti, fili spellati, apparecchi non perfettamente funzionanti vanno immediatamente sostituiti.

Fate attenzione agli elettrodomestici rotti!

Ricordate che le apparecchiature elettriche sono tanto più pericolose quanto più sono piccole. Dopo una caduta, un urto, un cortocircuito è necessario controllarne l'efficienza ed eventualmente provvedere alla loro riparazione o sostituzione.

Chiamate il vostro elettricista di fiducia ogni qualvolta notate dei malfunzionamenti: tollerare certe situazioni significa convivere con il pericolo di incidenti elettrici!

impianto provvisto di  linea di terra elettrodomestico con involucro rotto

  • Non sovraccaricare mai le prese multiple. Queste sono utili per collegare più elettrodomestici alla stessa presa dell'impianto, ma è necessario rispettare i limiti di assorbimento normalmente riportati sulle stesse (1000-1500 Watt), cioè non collegare troppi elettrodomestici di alto assorbimento come il ferro da stiro o la stufetta contemporaneamente.

    Pericolo di sovraccarico di spine multiple

  • Non tirare le spine per il cordone! Potresti rompere o sfilacciare il filo elettrico e provocare guasti o cortocircuiti.

    spina tirata per il cordone

  • Sostituire cavi deteriorati o spellati e mai fare riparazioni posticce.

    spina con cavo spellato
  • Non utilizzare mai l'asciugacapelli nella doccia o vasca da bagno o comunque in presenza di acqua.

    asciugacapelli utilizzato in presenza di acqua
  • Non utilizzare gli elettrodomestici con le mani bagnate.

  • Non utilizzare apparecchiature elettriche in luoghi umidi (ad esempio una radio attaccata alla presa di corrente in bagno).

  • Non mettere acqua nel ferro da stiro senza aver staccato la spina dalla presa (in modo che non arrivi corrente nell'elettrodomestico).

    acqua nel ferro da stiro

  • Non alterare mai le caratteristiche originarie di spine, prese o prolunghe elettriche, come ad esempio staccando il piolo centrale della prolunga per farla entrare in una vecchia presa a muro priva di messa a terra: crei una situazione di potenziale pericolo.

    spina alterata
  • Non eseguire lavori di manutenzione o pulizia su elettrodomestici con la spina inserita nella presa.

  • Non utilizzare mai tappeti o simili come copertura di prolunghe a pavimento: i fili possono essere soggetti a schiacciamento con conseguenti rotture e quindi pericolo.

    Pericolo fili sotto tappeti
  • Non nascondere cavi elettrici volanti negli armadi.

  • Non intervenire sull'impianto elettrico (anche per la semplice sostituzione di una lampadina) senza aver interrotto l'erogazione della corrente dal quadro elettrico principale.

    errata sostituzione di una lampadina
  • Non lasciare per lunghi periodi i televisori in posizione di attesa (standby) di notte o quando si esce da casa.

    televisore in posizione di attesa (stanby)

GUASTI E PRECAUZIONI - COSA FARE IN CASO DI INTERVENTO DELL'INTERRUTTORE LIMITATORE MAGNETOTERMICO
L'interruttore interviene in uno dei seguenti casi:

Cortocircuito causato da deterioramento dell'isolamento elettrico.

Sovraccarico dovuto ad un consumo di energia troppo elevato rispetto a quello permesso dall'impianto.

In caso di cortocircuito, se il guasto è nell'elettrodomestico collegato, l'interruttore scatta appena si inserisce la spina o si accende l'apparecchio guasto.
Non è possibile richiudere l'interruttore fino a quando l'apparecchio guasto non è stato scollegato togliendo la spina.
Se non si conosce quale apparecchio è guasto, scollegare tutti gli apparecchi e ricollegarli uno alla volta per individuare il guasto. Se con tutti gli apparecchi scollegati l'interruttore interviene, significa che il guasto è nell'impianto elettrico: rivolgersi quindi all'elettricista di fiducia.

In caso invece di sovraccarico, l'interruttore magnetotermico non scatta immediatamente all'inserzione dell'apparecchio, ma dopo un tempo che può variare da qualche secondo a qualche decina di minuti. Quando lo si riattiva riscatta quasi subito: è necessario ridurre il numero degli apparecchi elettrici collegati.

Sovraccarico interruttore magnetotermico

L'interruttore differenziale interviene quando vi è una dispersione di corrente verso terra dovuta a un difetto dell'isolamento.
In questo caso disinserire tutti gli apparecchi elettrici collegati. In seguito inserire un apparecchio dopo l'altro, per individuare quello che provoca l'intervento del differenziale.
Rimuovere dall'impianto l'apparecchio utilizzatore che provoca l'intervento e farlo verificare. Se con tutti gli apparecchi a spina disinseriti l'interruttore differenziale dovesse scattare ugualmente, significa che il guasto è nell'impianto elettrico. E' necessario rivolgersi ad un elettricista di fiducia.

intervento del differenziale

GUASTI E PRECAUZIONI - COSA FARE

Attenzione!
Se devi piantare un chiodo o forare la parete col trapano in prossimità di una cassetta di derivazione, di un interruttore o una presa, ecc. e quindi potenzialmente attraversata da fili elettrici: evita rischi e, se proprio è necessario, sappi che in commercio esistono, con poca spesa, particolari apparecchiature che rilevano i fili murati.
Tieni presente che, normalmente, la linea elettrica murata non è mai posizionata al centro del muro, ma corre sempre sui suoi perimetri proprio per scongiurare pericoli accidentali (come sopra considerato).

pericolo trapano

Per avere istruzioni utili in caso di incidenti vedere la sezione "Elettrocuzioni bambino e adulto" nel capitolo "Primo soccorso".