TIPI DI CONTATTO - PREVISIONE
La "scossa" si può prendere sia per contatto diretto con la corrente, toccando un filo scoperto o una qualsiasi parte in metallo che risulti sotto tensione (il cordone sfilacciato di un ferro da stiro, un morsetto elettrico scoperto, ecc…) sia per contatto indiretto (un'apparecchiatura elettrica in "avaria", cioè con involucro di metallo, per esempio la lavatrice, ed un filo che tocca tale involucro internamente).

contatto diretto contatto indiretto


TIPI DI CONTATTO - PREVENZIONE - PROTEZIONE CONTRO I CONTATTI DIRETTI
Nessuna parte in tensione deve poter essere toccata con le dita senza dover rimuovere volontariamente gli ostacoli o rompere l'isolamento, NON toccare MAI fili scoperti che potrebbero essere collegati all'impianto elettrico.

Per rispettare questa importantissima regola antinfortunistica NON si devono tollerare rotture degli involucri plastici di elettrodomestici; tutte le coperture devono essere integre e saldamente fissate.

I cavi di allacciamento degli elettrodomestici devono avere la guaina protettiva isolante in ottimo stato, senza bruciature, schiacciature o screpolature.

Pericolo piccolo elettrodomestico con involucro rotto Pericolo Spina con filo spellato


Le prese a spina devono essere di ottima qualità, marchiate C.E.I. (Comitato Elettrotecnico Italiano) e garantire l'impossibilità di contatto con parti in tensione anche durante le manovre di inserimento.

NON utilizzare spine e prese anonime, cioè prive di marchio di identificazione del costruttore o ormai "fuori norma" (come le spine di gomma morbida): costano poco, ma non sono sicure.

Prese Spina Spina



Elettrodomestico collegato alla linea di terra

Il contatto indiretto è pericoloso soprattutto perché è "subdolo", "invisibile" e quindi può cogliere di sorpresa: come abbiamo visto, può accadere che, per un'avaria, un'apparecchiatura elettrica può portare le parti elettriche interne direttamente a contatto dell'utilizzatore.

Il sistema di protezione più usato ed efficace consiste nel collegare l'involucro metallico degli apparecchi (la massa metallica dell'involucro) ad un sistema di dispersione di corrente detto impianto di messa a terra.

Esso consiste nel creare un collegamento tra il terreno e l'impianto elettrico di casa attraverso un filo che per convenzione è giallo/verde. In casa, tutte le parti metalliche degli impianti che vi circondano (tubi dell'acqua), elettrodomestici (tramite le prese di corrente) sono collegati a questo particolare impianto di sicurezza, che scarica a terra eventuali correnti disperse.

Collegamento della linea di terra Dispersori della linea di terra


L'interruttore differenziale detto impropriamente "salvavita", è la seconda protezione verso i contatti indiretti, l'interruttore differenziale scatta (si apre) quando avviene una qualsiasi dispersione di corrente nell'impianto, aprendo il circuito ed evitando quindi situazioni di pericolo.
Tutti gli apparecchi elettrici con involucro metallico devono essere collegati a terra (la loro spina deve avere il perno centrale oppure la lamella di metallo esterna).
Nell'impianto di casa deve essere installato almeno un interruttore differenziale.

Interruttore differenziale Interruttore differenziale e linea di terra

interruttore differenziale - tasto di test

TIPI DI CONTATTO - COSA FARE
Prova almeno una volta ogni mese l'efficienza del tuo interruttore differenziale, schiacciando il tasto di test (T), l'interruttore dovrà aprirsi, in caso contrario è necessario farlo sostituire da un elettricista di fiducia.

Per avere istruzioni utili in caso di incidenti vedere la sezione "Elettrocuzioni bambino e adulto" nel capitolo "Primo soccorso".