L'IMPIANTO E IL SUO AMBIENTE - PREVISIONE

L’ambiente in cui avviene l’utilizzo principale del gas combustibile, e dove normalmente sono radunati tutti gli utilizzatori di questo, è la cucina. In questa parte della nostra casa sono anche concentrati tutti gli elementi dell’impianto (comprese cappe o camini e prese d’aria) che devono garantirne l’utilizzo in sicurezza.

La sola presenza di una cappa con canna fumaria non è sufficiente per garantire l'efficienza dell'impianto, infatti se non è presente anche una adeguata aerazione e ventilazione attraverso prese d'aria, l'impianto potrebbe avere differenze di pressione tali che i fumi, invece che fuoriuscire dalla canna fumaria, potrebbero essere convogliati all'interno dell'ambiente stesso (riflusso).


Perché ciò avviene?
In un ambiente ristretto, come una piccola cucina, con finestre e porte ermeticamente chiuse, la presenza di una o più combustioni in atto (calderina accesa e fornelli in funzione) potrebbe determinare una diminuzione della pressione dell'aria nella cucina stessa. Con questa situazione il camino da cui dovrebbero uscire i prodotti della combustione avrebbe un comportamento inverso: invece di espellere i gas attirerebbe aria, proprio per differenza di pressione tra interno ed esterno, che convoglierebbe anche i gas (prodotti della combustione) nel piccolo ambiente.



L'IMPIANTO E IL SUO AMBIENTE - PREVENZIONE
La prima e più importante prevenzione è l’assoluto rispetto delle norme UNI-CIG nella fase di realizzazione dell’impianto da parte di tecnici specializzati (che devono rilasciare il certificato di conformità) e dalla effettiva presenza di un adeguato sistema di aerazione dell’ambiente stesso, compresi i camini idonei all’espulsione dei gas nocivi prodotti dalle combustioni.


Le manutenzioni dell’impianto — talvolta prescritte da normative, soprattutto se presente un impianto di riscaldamento autonomo — devono essere osservate con periodicità.

Il tubo di alimentazione del piano di cottura può essere fatto, secondo le norme, di diverso materiale. Utilizzare sempre tubi idonei, certificati e marchiati UNI-CIG.

In presenza di piani cottura “incassati” questo tubo deve essere in acciaio e non ha necessità di particolari manutenzioni.
Se invece i piani cottura sono amovibili, questo tubo può essere in gomma ed in questo caso è necessario sostituirlo periodicamente, seguendo la scadenza chiaramente riportata sul tubo stesso. Verificare sempre che il tubo non sia a contatto o troppo vicino alle fonti di calore.
In caso di piegamenti anomali o danni di qualsiasi genere, entrambe le tipologie di tubo devono essere sostituite immediatamente.
Al livello del piano cottura e in sua vicinanza non bisogna mai tenere oggetti facilmente infiammabili.
E’ altresì importante evitare di appendere qualsiasi oggetto al rubinetto d’intercettazione del gas della cucina.

È importante chiudere sempre il gas la notte (tramite la valvola che serve il piano di cottura) e in caso di assenze prolungate da casa (tramite la valvola principale).
Imparate ed insegnate a tutti i componenti della famiglia (bambini compresi) a conoscere l’ubicazione delle valvole principali e le posizioni corrette di apertura e chiusura: in caso di dubbi indicate con un segno la posizione di chiusura della valvola. (La valvola a maniglia - a sfera - è chiusa quando la posizione della maniglia è perpendicolare alla valvola stessa). La manovra della valvola non deve risultare difficoltosa o disagevole, diversamente, fatela sostituire o spostare immediatamente.

Quasi tutti i piani cottura in commercio, oramai, prevedono l’utilizzo di termocoppie e sono sicuramente da preferire a quelli non provvisti di questo sistema di sicurezza. Le termocoppie intervengono in caso di spegnimento accidentale della fiamma, causato da un colpo d'aria o dalla fuoriuscita di liquido dalla pentola, interrompendo l'uscita del gas dal fornello. Anche in caso di guasto di questo dispositivo, la sicurezza viene mantenuta in quanto il gas non arriva più al fornello.

L’eventuale presenza di rilevatori di dispersione gas non deve in nessun caso far diminuire l'attenzione, o dare un falso senso di sicurezza che può essere molto pericoloso; inoltre trattasi di strumenti molto delicati, che necessitano di una continua manutenzione e/o verifica per mantenerli efficienti.

rilevatori di dispersione gas rilevatore di dispersione gas
pericolo trapano


Se devi piantare un chiodo o forare col trapano, assicurati di non agire su una parte di parete attraversata da un tubo del gas! In caso di dubbio, evita di fare danni o procurati prima l’idonea attrezzatura rivela metalli in commercio per pochi euro.