METANO E G.P.L. - PREVISIONE
E’ importante conoscere il tipo di gas combustibile utilizzato per attrezzare l’impianto idoneo e curare la prevenzione adeguata: ricordate che il gas Metano è più leggero dell’aria mentre il gas G.P.L. è più pesante e come tale, quest’ultimo è molto più pericoloso in quanto, anche aprendo le finestre, non è detto che si disperda ma potrebbe comunque convogliarsi nelle parti più basse della casa (fondi, garage, cantine ecc.) e rappresentare un grave pericolo di esplosione.

Pericolo metano Pericolo G.P.L.

I gas combustibili con cui veniamo a contatto, non riguardano solo quelli che utilizziamo come fonte di energia in casa, dobbiamo ricordare che tutti i prodotti in commercio sigillati in bombolette spray contengono gas combustibili in pressione.

METANO E G.P.L. - PREVENZIONE
Il gas che giunge nella nostra casa è odorizzato dall’azienda fornitrice per renderlo facilmente avvertibile in caso di perdite.
Anche il G.P.L. in bombola è odorizzato; in caso di fuoriuscita dal tubo che collega la bombola ai fornelli o all'impianto generale, chiudete immediatamente il rubinetto della stessa.

chiusura rubinetto tubo del gas

Come per le cucine amovibili, anche in caso di bombola posta nei pressi del piano cottura, il tubo di collegamento deve essere in gomma secondo le norme UNI-CIG ed è necessario rispettare le date di scadenza riportate sul tubo stesso relativamente alla sostituzione.
Né in casa né sui terrazzi o prospetti adiacenti alle case è concesso tenere bombole — sia piene che vuote — oltre a quella in uso mai in cantine, scantinati o fondi!! Le bombole di G.P.L., non debbono essere utilizzate e riposte in posizione orizzontale, poiché il gas all’interno dei contenitori si trova, in pressione, allo stato liquido.

Pericolo bombole G.P.L. deposito scantinati Pericolo bombole G.P.L. deposito cantina

METANO E G.P.L. - PREVENZIONE - ESPLOSIONE CAUSATA DA BOMBOLETTE SPRAY
Attenzione quando usiamo prodotti in bombolette spray, (contengono gas combustibili in pressione): il loro abbondante utilizzo in ambienti chiusi che non ne favoriscono la dispersione ma la concentrazione o in presenza di un innesco, come una scintilla, possono provocare un'esplosione o scoppio, con gravi conseguenze per le persone.

scoppio prodotto da bombolette spray scoppio prodotto da bombolette spray scoppio prodotto da bombolette spray
 
scoppio prodotto da bombolette spray scoppio prodotto da bombolette spray bombolette spray

METANO E G.P.L. - COSA FARE

  1. In caso di dispersione di gas, anche di un semplice sospetto, bisogna agire prontamente;
  2. Chiudere il rubinetto principale del gas;
  3. Aprire le finestre per far ventilare il locale;
  4. Nel caso di appartamento in condominio, chiudere la porta d'ingresso per isolare la fuga ed evitarne la propagazione nel vano scale e locali comuni;
  5. Staccare l’interruttore generale della corrente, ma solo se questo non si trova nel locale dove si avverte la presenza del gas;
  6. Non accendere fuochi e non provocare scintille, accendendo o spegnendo le luci, suonando campanelli o usando il telefono sia fisso che mobile nei locali invasi dal gas.
  7. Se, nonostante le precedenti manovre, persiste forte l’odore di gas e si hanno dubbi da dove effettivamente provenga la perdita chiama, il 1-1-5 dei Vigili del Fuoco e l’Azienda Erogatrice del servizio gas.
  8. In caso si avesse il sospetto che una perdita di gas avvenga in un appartamento a noi vicino:
    cercare di chiamare gli inquilini dell’appartamento in cui si sospetta possa esserci la perdita (non suonando il campanello), ma picchiando sulla porta a mano aperta e chiamandoli a voce alta.
    Se essi rispondono comportarsi come nei punti precedenti, nel caso non si riceva risposta allertare immediatamente il 1-1-5 dei Vigili del Fuoco.
    Se la perdita riguarda il G.P.L. ed esiste il pericolo di propagazione a fondi o garages o cantine, oltre che seguire le regole sopraelencate, è comunque sempre consigliabile chiamare il 1-1-5 dei Vigili del Fuoco.