MONOSSIDO DI CARBONIO (CO) - PREVISIONE pericolo monossido di carbonio (CO)

Un prodotto pericolosissimo della combustione che è presente nella nostra casa è il monossido di carbonio (CO). Questo gas, se non è regolarmente disperso o espulso dagli appositi sistemi di estrazione (cappe e camini), invade gli ambienti della nostra casa senza che ce ne accorgiamo provocandoci danni letali.


MONOSSIDO DI CARBONIO (CO) - PREVENZIONE

La ventilazione è fondamentale per agevolare il corretto funzionamento della combustione, permettendo il giusto afflusso dell'ossigeno necessario. È necessario un foro di dimensione idonea alla tipologia di impianto, al tipo dell’apparecchio installato, della sua potenzialità e destinazione d’uso del locale.
Nel caso di impianti inutilizzati per lunghi periodi è importante, prima della loro messa in servizio, eseguire una serie di verifiche che accertino il normale funzionamento dell'impianto stesso, che potrebbe essersi danneggiato in qualche sua parte proprio perché fermo da tempo: ad esempio la canna fumaria potrebbe essere stata intasata dal nido di qualche uccello o insetto.

canna fumaria intasata da nido di uccello Camini

È assolutamente vietato installare stufe a gas e caldaie a fiamma libera nelle camere da letto o utilizzare la stessa canna fumaria per più di un impianto: il monossido di carbonio invece di disperdersi fuori dal locale avrebbe altrimenti la possibilità di rientrare attraverso un'altra apertura.

pericolo stufa a gas in camera da letto

La manutenzione e la verifica di impianti, apparecchiature e canne fumarie va effettuata periodicamente, per legge, da personale abilitato, eventualmente secondo quando prescritto dal costruttore dell'apparecchiatura.

tecnico abilitato alla verifica dell'impianto

Chiedete sempre la consulenza di personale esperto ed abilitato se avete intenzione di installare apparecchiature a gas in presenza di caminetti a legna o simili, poiché la contemporaneità d'uso potrebbe dare origine a riflussi di monossido di carbonio.

MONOSSIDO DI CARBONIO (CO) - COSA FARE
La presenza di monossido di carbonio non è di semplice individuazione: la sintomatologia più comune riportata da chi ha subito più o meno lievi avvelenamenti è caratterizzata da sonnolenza, pesantezza di testa, nausee.
In caso di sospetto di esalazioni di monossido di carbonio:

  1. Aerare immediatamente il locale;
    Aerare il locale

  2. Allontanare tutte le persone dall'ambiente invaso;
    Allontanare le persone dall'ambiente invaso

  3. Spegnere la fonte della produzione di CO;
    Spegnere la fonte della produzione di CO

  4. Non provocare scintille o fiamme vive;

  5. Se la situazione lo richiede chiama il 115 dei Vigili del Fuoco, o provvedere alla manutenzioni del caso.
    chiamare il 115 dei Vigili del Fuoco

Per avere istruzioni in caso di intossicazione vedere "Avvelenamento da Monossido di Carbonio (CO)" nel capitolo "Primo soccorso".