PRODOTTI TOSSICI PRESENTI IN CASA - PREVISIONE

Molti prodotti, tra i più pericolosi, sono i prodotti per la pulizia della casa, pulitori per metalli, detergenti per WC, naftalina, canfora, farmaci, vernici, solventi, ecc.

Tutti questi prodotti vanno maneggiati con cura ma soprattutto conservati adeguatamente, lontano dalla portata dei bambini. Sono loro, infatti, le vittime per eccellenza di avvelenamenti per ingestione di queste sostanze.

I bambini, già dal secondo - terzo anno di vita, spinti dalla loro innata curiosità e dalla naturale voglia di conoscere il mondo che li circonda, sono indotti a portare alla bocca ed assaggiare il contenuto di flaconi (che possono contenere detersivi, ecc.), di bottiglie ( che possono contenere trielina, benzina, acqua borica ecc.), di scatolette (pillole e farmaci vari) i cui colori e confezioni vivaci suggeriscono ricordi e impressioni di "cose buone" (il giallo è una caramella, il rosso una bibita, il verde una mentina, ecc.).

Prodotti tossici Bambini e prodotti tossici Bambini e prodotti tossici


PRODOTTI TOSSICI PRESENTI IN CASA - PREVENZIONE

  1. Ogni prodotto chimico deve essere ben conosciuto dal consumatore
  2. L'acquisto deve essere fatto solo quando il prodotto è necessario (evitare inutili scorte che possono dare problemi per una conservazione sicura)
  3. Attenersi scrupolosamente alle istruzioni fornite dalla casa produttrice sia per quanto riguarda le dosi che per le modalità di impiego
  4. Il luogo di conservazione deve essere fuori dalla portata dei bambini e chiuso a chiave
  5. Possibilmente prodotti analoghi devono essere riposti insieme (veleni con veleni, infiammabili con infiammabili, ecc.) in modo da ridurre eventuali errori nel prelievo del prodotto e nel successivo uso corretto
  6. Ogni sostanza deve essere conservata nella sua confezione originale
  7. E' pericolosissimo travasare sostanze tossiche in altri contenitori, magari non identificabili; se è proprio necessario un travaso aggiungere SEMPRE un' ETICHETTA di riconoscimento col nome della sostanza
  8. Preferire contenitori dotati di tappo di sicurezza a prova di bambino
  9. Importante l'adeguato smaltimento delle sostanze pericolose che non vanno gettate nella spazzatura ordinaria
  10. Per conservare le sostanze infiammabili è indicato un armadietto, possibilmente realizzato in metallo, posto all'esterno dell'appartamento e dotato di fori di aerazione
  11. Anche i farmaci sono prodotti potenzialmente pericolosi e devono quindi essere trattati con le stesse precauzioni
  12. Ricordarsi di controllare la data di scadenza dei farmaci e di buttarli, se scaduti, negli appositi contenitori presenti nelle farmacie.

Simboli di pericolo sostanze Pericolo travaso sostanze


armadietto esterno data scadenza medicinali


PRODOTTI TOSSICI PRESENTI IN CASA - COSA FARE IN CASO DI INGESTIONE DI SOSTANZE TOSSICHE

  1. Cercare di identificare la sostanza ingerita e, se possibile, determinarne la quantità
  2. Conservare il contenitore che dovrebbe indicare il tipo di sostanza contenuta
  3. Contattare eventualmente il Centro antiveleni
  4. In caso di ricovero portare in ospedale il flacone o il contenitore della sostanza sospetta.

identificare la sostanza ingerita conservare il contenitore e contattare il Centro- antiveleni portare in ospedale il contenitore


Pericolo ingestione accidentale

Per avere istruzioni utili in caso di intossicazione vedere "Avvelenamenti" nel capitolo "Primo soccorso".

CENTRI ANTIVELENI ITALIANI

BOLOGNA
Ospedale Maggiore
tel. 051/6478400

Ambulatorio (Pronto Soccorso)
tel. 051/333333

Istituto Medicina del Lavoro-Policlinico
tel. 051/6364575

CATANIA
Ospedale Garibaldi
tel. 095/7594120

CESENA
Ospedale M. Bufalini
tel. 0547/352612

CHIETI
Ospedale S. Annunziata
tel. 0871/345362

FIRENZE
Università Studi – Tossicologia
tel. 055/4277819

GENOVA
Ospedale S. Martino
tel. 010/352808

Istituto Gaslini
tel. 010/5636245

LA SPEZIA
Ospedale S. Andrea
tel. 0187/533296

LECCE
Ospedale Regionale V. Fazzi
tel. 0832/665374

MESSINA
Policlinico Universitario
tel. 090/2212451

MILANO
Ospedale di Niguarda
tel. 02/66101029

NAPOLI
Ospedale Cardarelli
tel. 081/5451889

PESARO
Centro Antiveleni Ospedale Civile
tel. 0721/64304

PORDENONE
Ospedale Civile
tel. 0434/550301

REGGIO CALABRIA
Ospedali Riuniti
tel. 0965/81124

ROMA
Policlinico Gemelli
tel. 06/3054343

Policlinico Umberto I
tel. 06/490663

TORINO
Ospedale Molinette
tel. 011/6637637

Ospedale Regina Margherita
tel. 011/3135250

TRIESTE
Ospedale Burlo Garofolo
tel. 040/3785051

VICENZA
Ospedale Civile
tel. 0444/993411